L’Allattamento Artificiale

L’Allattamento Artificiale

L'allattamento Artificiale (o latte adattato)

Il latte artificiale è simile al latte materno, i latte in commercio non sono simili tra loro, ma diversi e devono essere cambiati solo per motivi evidenti ed esclusivamente su indicazione del pediatra. Cambiare il latte non è una moda e non bisogna avere la convinzione che cambiando il latte si risolvano alcune problematiche come le coliche, problemi di digestione, di sonno, e così via.

Ed ecco i LARN…
Che cosa sono? I “LARN” sono i calcoli sulla base dei fabbisogni pubblicati dall’Istituto Superiore per la Nutrizione. Gli orari consigliati sono praticamente uguali a quelli per la nutrizione al seno, con intervalli di 3 ore, 3 ore e mezza o quattro a seconda dell’età del bambino.

Allattamento artificialeIl latte anche se preparato alcune ore prima del pasto deve essere scaldato al momento del suo utilizzo, deve essere conservato in biberon sterili, chiusi e riposti in frigorifero. La durata massima di un pasto è di 30 minuti al termine della quale il latte deve essere buttato e non tenuto. Dal momento che il pasto richiede delle pause, il latte deve essere mantenuto ad una certa temperatura, possibilmente la stessa dell’inizio poppata. Per questo può essere utile uno scalda biberon. E’ consigliabile sino al terzo mese di preparare per tempo il biberon e le tettarelle sterilizzate mediante la ben conosciuta bollitura o l’immersione in soluzioni disinfettanti. Questo passaggio è molto importante per evitare le infezioni gastroenteriche che possono avvenire durante la manipolazione oppure nella conservazione.

Negli ultimi tempi si è riscontrato un aumento nei bambini, anche sani, delle coliche addominali. Durante i primi mesi di vita sono più frequenti e prendono il nome di “coliche gassose”, sono spesso associate a crisi improvvise di pianto. Si tratta di manifestazioni più frequenti nei bambini allattati con il latte adattato, non si hanno certezze sei i bambini costituzionalmente più emotivi possano essere più portati rispetto agli altri. In ogni caso le coliche vanno curate dal pediatra.

L’importante è anche che non diventi un gesto di routine, anche se la routine per i bambini è fondamentale, anche per i più grandicelli. Prendete sempre il biberon con amore, lasciate fruire quel sentimento infinito che vi lega al vostro bambino, rassicuratelo, coccolatelo.

Si parte da qui per arrivare lontano…

 

Baby-sitting e Tata a Colleferro, Palestrina, Labico e Roma Sud

Scrivi ora a info@prontotata.it